Piccoli consigli per ricavare il massimo beneficio dal proprio oro

Differenti tipi di oro.

Il prezzo oro non dipende solo dal suo valore attuale in borsa, ma è influenzato anche da altri fattori, ed in particolar modo dalla sua caratura. Ogni oggetto o gioiello infatti presenta una percentuale di oro al suo interno che determina il suo valore finale.

Chi valuta un oggetto prende in considerazione solo il peso dell’oro puro e non anche delle altre leghe. Per rendere l’idea di quanto appena detto si può prendere come esempio un confronto tra un lingotto d’oro da ventiquattro carati e l’oro lavorato in Italia che ha invece diciotto carati.

Il primo a parità di peso rispetto al secondo avrà un valore maggiore, ed infatti attualmente il prezzo per un lingotto d’oro si aggira sui ventinove euro al grammo, mentre per l’oro lavorato in Italia il suo valore è di venti euro al grammo. Se si fa poi riferimento ai pezzi di bigiotteria, in essi per renderlo più rigido l’oro viene legato ad altri metalli, e dunque ogni tipologia contiene una sua particolare percentuale in oro che si avvicina in genere al 75 per cento.

Prezzo oro attuale e suoi cambiamenti negli anni.

Il prezzo attuale dell’oro è di 30,58 euro al grammo, e 951,11 euro all’oncia. In borsa il valore dell’oro varia rapidamente, e ci sono enormi differenze tra la situazione attuale e quella di qualche anno fa.

qualche piccolo consiglio per maggiori beneficiIl picco fu raggiunto nel 2012, quando l’oro raggiunse un prezzo di 1378,46 euro all’oncia, e questa valore molto alto fu il frutto di un incremento che partì nel 2011 e lentamente raggiunse il suo massimo prezzo proprio a metà del 2012. A fine anno però l’oro cominciò a perdere quotazione e così, come quasi il resto dei titoli in borsa, perse diversi punti sino a raggiungere la situazione attuale.

Bisogna pur ammettere che rispetto all’inizio del 2000 il prezzo oro ha un valore nettamente superiore, con una differenza di circa 600 euro all’oncia, e come ben si sa a fare il prezzo di mercato è la richiesta, ed in questo momento per quanto riguarda l’oro essa non è altissima perché si preferisce investire in altri settori. Gli specialisti prevedono però prevedono un futuro rialzo del valore e dunque si consiglia di conservare ancora per un pò l’oro che si ha in casa, e approfittare di quando invece il prezzo tornerà ad aumentare e magari a raggiungere il valore massimo avuto nel 2012.

Piccoli consigli per evitare le truffe.

Se si vuole vendere il proprio oro bisogna stare attenti a non essere truffati. Negli ultimi anni, dato il grande aumento di vendite di oggetti in oro, sono stati sviluppati diversi metodi per imbrogliare le persone ignare di questi stratagemmi.

Innanzitutto prima di rivolgersi a qualcuno per far stimare il proprio oro, è cosa utile fare una piccola ricerca per capire il suo valore medio nella propria zona, e pesarlo autonomamente a casa in modo di esser sicuri che la bilancia del commerciante non sia truccata e segni un peso inferiore.

Scontato ma mai inutile da ricordare è di assistere personalmente al momento della pesatura. Bisogna diffidare da persone che non richiedono il documento di identità, o che non fanno la fattura, in quanto queste persone non rispettano la legge e sono generalmente dei truffatori. Se si ha invece un commerciante di fiducia allora sarebbe molto meglio rivolgersi a quest’ultimo dato che non sempre le persone che ci troviamo dinanzi sono oneste.