Registrazione Logo: gli step da seguire

Registrare un logo presenta un iter burocratico praticamente uguale alla registrazione di un marchio, tuttavia bisogna per prima cosa accertarsi che non violi alcune regole generali.

Infatti il logo deve essere originale, non avere connotazioni negative in Italia, deve essere facilmente leggibile e memorizzabile.

Oltretutto bisogna assicurarsi di individuare le classi merceologiche dei prodotti per cui si vuole registrare il logo.

 

Presentare la domanda per registrare un logo aziendale

 

La domanda di registrazione di un logo deve essere presentata a qualsiasi Camera di Commercio su apposito modulo e deve contenere lo stesso modulo con marca da bollo più due copie.

Oltre a ciò quando si presenta la domanda devono essere presenti anche l’attestazione di versamento all’Agenzia delle Entrate, la ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria e la lettera di incarico.

 

Come viene presa in esame la domanda di registrazione del logo

 

Dopo aver presentato la domanda di registrazione del logo questa viene presa in esame. L’esame si articola in sette punti:

 

  1. La ricevibilità che consiste nel controllo che la domanda sia conforme alle norme stabilite.
  2. L’esame formale: l’ufficio controlla che la domanda contenga quanto previsto.
  3. L’esame tecnico che attesta che non esistano impedimenti alla registrazione della domanda.
  4. La pubblicazione: dopo l’esame la domanda di registrazione viene messa immediatamente a disposizione del pubblico.
  5. Le osservazioni: prevedono che chiunque sia interessato possa inviare, entro due mesi dalla pubblicazione, delle osservazioni scritte riguardando un possibile motivo per cui il logo non possa essere registrato. Se le osservazioni vengono ritenute pertinenti, vengono girate a chi ha fatto domanda di registrazione per poter dare le proprie spiegazioni, entro 30 giorni dalla comunicazione delle osservazioni.
  6. L’opposizione amministrativa: da la possibilità ai possessori di un un diritto anteriore di opporsi alla registrazione entro 3 mesi dalla pubblicazione.
  7. La registrazione: esaminato che non esistono impedimenti e che non ci siano state opposizioni o che queste ultime si siano risolte in maniera positiva, il logo viene registrato e l’ufficio emette un certificato di registrazione.

 

L’emissione del certificato di registrazione del logo

 

Generalmente trascorrono all’incirca sei mesi dalla domanda di registrazione all’emissione del certificato di registrazione del logo.

 

Fonte: Ufficiobrevettimarchi.it