Cameretta nuova? Guida all’acquisto a Roma

La cameretta è una stanza diversa rispetto a quella dei genitori, perché in questo ambiente si andranno a svolgere numerose attività, che avvengono sia la notte, che il giorno. Proprio per questo motivo, prima di acquistare dei mobili, bisognerà conoscere alcuni fattori, per evitare di commettere errori.

UNA STANZETTA ADEGUATA ALL’ETA’

La cameretta deve essere una stanza pensata per garantire le massime funzionalità e massima comodità, sia per i genitori, che per i figli.
In base all’età del bambino, le funzioni e le esigenze cambieranno, perché un bambino piccolo non ha molto bisogno di ampio spazio negli armadi e nei cassetti per porre i propri vestiti, ma ha bisogno di un ambiente privo di pericoli e molto luminoso. Inoltre ha la necessità di avere mobili stabili, senza sporgenze, un pavimento morbido (come tappeti di gomma, ecc) e molto spazio per i giochi.

Per quanto riguarda invece una ragazzo o una ragazza un po’ più grande, avrà ovviamente bisogno di più spazio negli armadi e nei cassetti e servirà anche un luogo adatto per studiare e utilizzare il computer, per agire con comodità; quindi la scelta dei mobili andrà fatta in base all’età e in base alla crescita.

Purtroppo però non tutti possono permettersi di acquistare e cambiare i mobili quando la bambina è diventata ragazza. Per questo motivo è utile creare un arredamento che sia adatto a diverse necessità e bisogni, o in alternativa sostituire alcuni elementi con altri che si adattano maggiormente all’età del bambino o del ragazzo.

Nella stanza del bambino devono essere messi già dall’inizio mobili che non ingombrano molto, ma che possono essere utili anche con il passare degli anni, perché aumenteranno anche i vestiti e che si adattino all’età del bambino.

Un esempio può essere mettere una scrivania utile per mettere i giochi, ma che siano grandi abbastanza per poter studiare in massima comodità.
Il letto, escludendo la culla da neonato, deve essere completato in seguito, aggiungendo un altro letto singolo o a castello, se si ha l’idea di fare un altro figlio.

ASPETTI DA EVITARE

Si deve evitare di comprare mobili per persone adulte, cioè molto grandi e alti, oppure troppo seri e sofisticati, perché si pensa di non dover sostituire più i mobili in questo modo.

Quando un bambino è piccolo, deve vivere in un ambiente che sia a sua stessa misura, perché deve poter posizionare i giochi e gli oggetti, senza il rischio di arrampicarsi e cadere.

Proprio per questo motivo, l’armadio deve avere un’altezza tale da poter riposizionare e prendere i vestiti senza difficoltà.

Un altro errore da non commettere è quando in una camera ci sono due fratelli o due gemelli e si opta per un solo mobile; questo può generare diverse liti.
Quindi per ovviare a questo fattore, si possono scegliere due mobili, magari di due colori diversi, ma che si abbinino tra di loro.

DISPOSIZIONE DEI MOBILI

I letti esistono in varie tipologie e si devono scegliere in base allo spazio che si ha a disposizione e si dovrà scegliere la giusta disposizione, in modo tale da dividere la zona notte con la zona giorno. Si può utilizzare un letto singolo con un tavolino per la lampada e i libri, che verrà messa nell’angolo della stanza più buio. Poi nel resto della stanza, verranno messi i mobili che servono per studiare e per giocare: in questo modo si eviterà che il letto venga utilizzato in ogni momento della giornata.

Se c’è lo spazio, si può aggiungere una libreria a doppia faccia o un paravento, che dividerà la stanza in due zone (zona notte e zona giorno).
Se la stanza è grande e si hanno più di un figlio, i letti si possono posizionare come si preferisce, mettendo in conto che la disposizione può essere cambiata quando si preferisce. Si possono mettere in fila attaccati alla parete od optare per un letto a castello, ma ci sono tantissime altre composizioni, in base allo spazio disponibile e ai gusti personali.

Se la stanza è invece piccola e si hanno due figli, si può optare per un letto a castello, perché si risparmia molto spazio e si guadagna maggiore comodità. Esistono tante tipologie di letto a castello, che prevedono anche la dotazione di contenitori, per conferire maggiore spazio.

La scrivania è molto utile per il ragazzo che dovrà in futuro studiare; esso può essere appoggiato al muro, per occupare meno spazio possibile. Oltre a questo, si possono ulteriormente aggiungere delle mensole, o una libreria per poter mettere i libri, per mantenere la stanza in ordine.
Per conservare i giochi, si può usare un angolo dell’armadio o della libreria con le ante, oppure tante scatole da poter posizionare una sopra l’altra.

MOBILI AGGIUNTIVI

In una stanza, oltre ai mobili generali, si può aggiungere anche un divanetto o una piccola poltrona facilmente pulibili.

Per avere maggiori informazioni su questo argomento, consulta Marcucci Arredamenti.