Stufe pellet: costi e caratteristiche

Alternative eco

Le stufe a pellet sono alternative ecologiche ai tradizionali sistemi di riscaldamento.

Il funzionamento di queste stufe è del tutto simile a quello adoperato per le moderne stufe a legna: il pellet (piccoli cilindri di legno essiccato e pressato) viene bruciato all’interno di una caldaia producendo calore che viene, poi, distribuito nell’ambiente.

Costi delle stufe a pellet

Quando si sceglie di acquistare una stufa a pellet, il sito www.caminisulweb.it offre una vasta gamma di stufe ed informazioni annesse, occorre innanzitutto tener conto, nei costi, alcuni elementi:

– Fabbisogno personale.

Ci sono molti modelli di stufe a pellet in commercio il cui prezzo è molto variabile e dipende dalla metratura dell’ambiente da riscaldare.

Alcuni modelli possono riscaldare anche i termosifoni e produrre acqua calda.

– Il costo del pellet.

Anche questo è un costo variabile. Di solito il pellet viene venduto in sacchi da 15 kg di capienza per un prezzo che parte da 4 euro per finire a 9 euro. Il prezzo del pellet dipende dalla zona in cui lo si compra e dal tipo di pellet scelto (ne esistono diversi tipi anche scadenti a prezzo stracciato).

– Installazione e interventi strutturali.

Oltre al costo di acquisto della stufa vanno considerati ulteriori costi accessori dovuti all’installazione e ad eventuali interventi strutturali da apportare all’ambiente (condotto di areazione e canna fumaria).

Per vie generali si può affermare che una stufa a pellet che deve riscaldare ambienti fino a 50 metri quadrati può costare da circa 800 euro per arrivare a stufe che arrivano a costare fino a 3000 euro (ovviamente hanno molte più funzionalità) per riscaldare ambienti più ampi.

A queste spese vanno aggiunti gli ulteriori costi su descritti.

Caratteristiche vantaggiose di una stufa a pellet

I vantaggi che si ottengono con l’installazione di una stufa a pellet sono molteplici. Di seguito elenchiamo i principali.

– E’ ecologica.

Il pellet è considerato un combustibile vegetale perché viene ricavato dagli scarti del legno.

– E’ comoda.

La stufa a pellet è comoda perché ha l’accensione automatica e, per produrre calore, occorrerà semplicemente riempire il serbatoio di pellet e accendere l’apposito pulsante.

– Manutenzione.

Non richiede una grossa manutenzione. Occorre soltanto aspirare di tanto in tanto i pochi residui che si formano.