Un bonsai forte con gli utensili giusti

Crescere un bonsai può essere un hobby rilassante e gratificante. Può essere anche costoso, ma tutti gli sforzi e la volontà accumulati con il tempo vi soddisferanno.

Continuando a parlare delle spese essenziali da fare, è opportuno dire che il 70% del budget iniziale dovrebbe essere speso per gli utensili per bonsai.

Un set completo di strumenti e utensili è quasi irresistibile per un coltivatore principiante.

Hai davvero bisogno di tantissimi strumenti per formare un vasto equipaggiamento?

Continua a leggere se sei davvero interessato, andremo ad analizzare gli strumenti per bonsai più comuni che fanno al caso tuo.

I tre utensili obbligatori

Se nella tua collezione è presente un solo bonsai, non avrai bisogno di un sacco di strumenti. Tieni a mente che tutte le piante acquistate da poco in commercio non hanno bisogno di un rinvaso immediato. Già non effettuando questa operazione si può risparmiare un bel po’, quindi per circa un anno hai le spalle coperte.

Per dei bonsai relativamente piccoli, è possibile svolgere le più comuni azioni con un solo paio di cesoie per i primi anni di coltivazione. Possono assumere varie forme, con diverse aperture o lunghezze. Le cesoie possono essere utilizzate per tagliare foglie singole, o magari anche rami di piccole dimensioni.

Se però i rami sono anche leggermente più grandi del diametro di una matita, le cesoie non sono più idonee. È necessario quindi l’acquisto di un paio di piccole tronchesi, al fine di svolgere le attività di manutenzione in modo perfetto e senza lasciare traccia.

Questi utensili per bonsai ti consentono di non stressare la piccola pianta e, ovviamente, di non lasciare segni evidenti e/o cicatrici.

Gli stili

Quando inizierai ogni giorno ad apprezzare sempre più la splendida arte del bonsai, ti girerà per la testa il pensiero di attribuire al tuo albero una forma ben precisa. Ecco che entrano in gioco gli stili per bonsai.

Un altro utensile necessario per il bonsai è il filo metallico, che se applicato intorno ai rami in un preciso periodo dell’anno e in modo corretto, si può dare una forma specifica.

Gli utensili non necessari subito

A mio parere, l’acquisto di una scopa per bonsai non è consigliato all’inizio. Stessa cosa per il rastrello. Sono ambedue uno spreco di denaro che può essere investito in qualcosa di migliore, come ad esempio un vaso per bonsai. È inoltre possibile fare queste operazioni di “pulizia” con dei qualsiasi strumenti per giardinaggio.

Discorso a parte tutti gli strumenti che consentono di effettuare il rinvaso della pianta: serviranno degli utensili per bonsai specifici, anche per il solo taglio delle radici.